Nato nel 1925 nel Congo, allora possedimento belga, PATRICE LUMUMBA , è un eroe dell’indipendenza nazionale e dell’unità africana. Il discorso che pronunciò in occasione della cerimonia d’indipendenza della Repubblica del Congo, il 30 giugno 1960, continua a risuonare forte nella memoria collettiva dell’Africa e non solo. Lumumba, primo ministro democraticamente eletto e primo capo di governo del Congo indipendente, fu presto destituito, poi arrestato, imprigionato, torturato e, infine, arrestato. La sua morte ha segnato indelebilmente il destino del Congo e il suo pensiero continua a essere una fonte d’ispirazione.

“Non faremo regnare la pace dei fucili e delle baionette – pronuncia nel Discorso in occasione della cerimonia d’indipendenza il 30 giugno del 1960 – ma la pace dei cuori e della buona volontà”